Inserire formazione Assistente bagnanti nelle scuole l’appello di Confimprese Demaniali

Al momento stai visualizzando Inserire formazione Assistente bagnanti nelle scuole l’appello di Confimprese Demaniali

Fare Impresa balneare dal 31 marzo 2024 sarà sempre più difficile e questo per l’entrata in vigore del regolamento MIT sulla formazione degli Assistenti bagnanti che cita “per essere ammessi ai corsi di formazione professionale per il conseguimento di tale abilitazione occorre avere l’età tra 18 e massimo 50 anni”. Di seguito il riferimento normativo.

“Si differisce dal 30 novembre 2023 al 31 marzo 2024 l’entrata in vigore del regolamento, di cui al decreto MIT 29 luglio 2016, n. 206, che detta i criteri generali per l’ordinamento di formazione dell’assistente bagnante in acque interne e piscine e dell’assistente bagnante marittimo e determina la tipologia delle abilitazioni rilasciate”.

Circa la nuova attività formativa prevista dal Regolamento, precisiamo, che per Confimprese Demaniali Italia e non solo, riveste primaria importanza ogni attività che abbia come fine la sicurezza e la salvaguardia della vita umana, apprezziamo l’aumento delle ore del corso che vengono aumentate con un minimo di cento ore. (20 ore di teoria, 50 ore di pratica, ed infine con un tirocinio di 30 ore presso piscine, stabilimenti balneari). Il presente appello da parte di Confimprese Demaniali Italia si rivolge con particolare attenzione alla quasi certezza a non riuscire a reperire per la stagione balneare 2024 personale addetto al salvataggio, che indubbiamente fino ad oggi veniva, anche se con crescente difficoltà, soddisfatto, da ragazzi della fascia d’età tra i 17 e 19 anni. Molti ragazzi, in età scolare erano stimolati al conseguimento del brevetto da salvataggio in quanto l’abilitazione costituiva credito formativo al diploma di scuola superiore, titolo di punteggio a concorsi delle Forze Armate e Forze di Polizia, e soprattutto permetteva loro di vivere un’esperienza unica e lavorativa, responsabile, che sicuramente contribuiva a forgiare la propria persona per tutta la vita. I nostri Ragazzi, hanno necessità di valori, di esempi positivi a cui appoggiarsi, ad esempio l’abrogazione del periodo di leva presso le Scuole di addestramento militari, ha di certo eliminato un’importante esame delle effettive capacità di responsabilità e formazione quale anticamera dell’ affrontare gli ostacoli ed apprezzare i successi della vita lavorativa .

Confimprese Demaniali è dell’idea , e questo appello è rivolto al legislatore, che l’attività di formazione al conseguimento del brevetto di salvataggio sia da valutare da inserire nei programmi scolastici di ogni scuola superiore, questo per gli indiscutibili e numerosi effetti positivi sui nostri ragazzi , che ricordiamo a noi tutti, sono cittadini di una bellissima Italia con i suoi undicimila chilometri di costa .

Lascia un commento