Inizia la grande svendita. Red Bull compra Marina Hannibal Monfalcone

Al momento stai visualizzando Inizia la grande svendita. Red Bull compra Marina Hannibal Monfalcone

 

La multinazionale austriaca delle bevande Red Bull, leader anche nella Formula 1, ha acquisito il controllo della Marina Hannibal di Monfalcone. Gli austriaci hanno pagato la prestigiosa marina, secondo indiscrezioni, circa 9 milioni di euro, non accontentandosi però dei 65.000 metri quadrati di proprietà della Marina, dei 60.000 metri in concessione, dei 300 posti barca e dell’ampio cantiere nautico, ma nell’incontro con il Comune, hanno esatto anche un accesso diretto al mare aperto e il Comune ha subito servizievolmente abbozzato, offrendo 400 metri di litorale sull’isola dei bagni. Fetta di spiaggia che verrà quindi sottratta agli italiani per diventare un’enclave di ricchi turisti austriaci e tedeschi. Il nuovo manager, rigorosamente teutonico, l’austriaco Hans Peter Steinacher, ha chiarito di non volere che la nuova Marina diventi un “enclave nautica tedesca”. L’excusatio non petita, accusatio manifesta, ci indica invece quale sarà il vero futuro della Marina.

Senza negare che la proprietà italiana ha fatto un discreto affare, quello che è successo è anche figlio dei nostri tempi, con un’imprenditorio italiana stanca e azzoppata dalla crisi e una politica regionale e nazionale pronta a svendersi agli stranieri.

Non è lontano il tempo in cui anche le nostre spiagge subiranno lo stesso trattamento da parte del capitale tedesco, che da molto tempo cerca di utilizzare il controllo delle istituzioni europee per fare man bassa dei nostri stabilimenti, chedendo a più riprese che siano messi a gara. Pronti ovviamente a fare delle nostre spiagge quello che abbiamo già visto in Grecia.

Conclude Fabrizio Licordari (Assobalneari): Questi, se qualcuno non lo avesse capito, saranno i risultati che otterremo portando avanti la politica delle aste con paletti!! Non c’è rete d’impresa o consorzio che tenga davanti a poteri economici così forti.
Dobbiamo difendere la 145 e nell’immediato chiedere la sospensione dell’applicazione della Bolkestein fino a che non sarà applicata, cioè armonizzata, in tutti gli altri paesi (principio di reciprocità) per avere il tempo di ottenere l’esclusione perchè non riguarda le nostre concessioni!!

 

fonte: https://www.ilgiornalediudine.com

Questo articolo ha 4 commenti.

  1. Alfred

    ma avete una minima idea di quello che avete scritto? vi illumino io. Avete scritto una valangata di stupidaggini

    1. Caro Fabrizio é una politica che avevate creato voi tutti intelligenti tutti laureati anche i figli dei pescatori e delle piadinare e cosi chi diventa il nuovo capitano Abul Kaiak Aziz ecc non c è piú il ricambio o vengono da fuori o si chiude chi ci rimette il manovale che si trova da fare lo schiavo a casa sua con dei padroni che allora volta manderanno i lori figli all università i quali,allora si che dopo ci faanno veramente il culo,arriveranno,perché hanno bisogno e voglia di fare,alle alte cariche dello stato e non come i nostri dottori che non vogliono piú cariche ma poche poche responsabilità caro il mio Fabrizio

  2. Fabrizio Giunchi

    Caro Fabrizio é una politica che avevate creato voi tutti intelligenti tutti laureati anche i figli dei pescatori e delle piadinare e cosi chi diventa il nuovo capitano Abul Kaiak Aziz ecc non c è piú il ricambio o vengono da fuori o si chiude chi ci rimette il manovale che si trova da fare lo schiavo a casa sua con dei padroni che allora volta manderanno i lori figli all università i quali,allora si che dopo ci faanno veramente il culo,arriveranno,perché hanno bisogno e voglia di fare,alle alte cariche dello stato e non come i nostri dottori che non vogliono piú cariche ma poche poche responsabilità caro il mio Fabrizio

Lascia un commento