Balneari, fissato al 15 luglio il nuovo termine per presentare le progettualità

Al momento stai visualizzando Balneari, fissato al 15 luglio il nuovo termine per presentare le progettualità

Assessore Mascia: «Soddisfazione per la condivisione con gli operatori della procedura nel merito e nel metodo. Nostro obiettivo è salvaguardia interesse pubblico»

«Abbiamo deciso di prorogare il termine di presentazione delle progettualità da parte dei concessionari al 15 luglio per venire incontro alla richiesta in tal senso formulata dal Sindacato Balneari, anche ai fini della sua rinuncia alla richiesta di sospensiva cautelare della procedura in procinto di essere decisa dal TAR all’udienza del prossimo 22 marzo». Ad annunciarlo è l’assessore al Demanio Marittimo Mario Mascia, proponente della delibera approvata dalla giunta comunale in materia di concessioni demaniali per attività turistico-balneari.

«Il nostro intento primario – spiega l’assessore Mascia – è salvaguardare gli interessi pubblici sottesi all’assegnazione delle concessioni demaniali, risparmiando all’amministrazione comunale qualsivoglia contesa giudiziaria e la finalizzazione, entro il 31 dicembre 2024, della procedura a evidenza pubblica con l’assegnazione delle concessioni balneari. Sono 26 i ricorsi al TAR presentati da concessionari balneari in punto termine per la presentazione delle progettualità al 30 aprile.   Al netto di questo aggiustamento temporale – prosegue l’assessore Mascia – prendiamo atto con soddisfazione che non è stata minimamente messa in discussione la correttezza, sotto ogni profilo, della procedura a evidenza pubblica in corso, così come impostata e attivata dal Comune di Genova. Anzi è stata apprezzata perché, nell’immediato, permette di assicurare ai concessionari in essere la validità del titolo concessorio in vista dell’imminente stagione balneare e, nel medio periodo, entro fine anno, assicurerà agli imprenditori, che si vedranno assegnate le concessioni demaniali a partire dal 1° gennaio 2025, di poter finalmente avere un orizzonte temporale certo, duraturo ed economicamente sostenibile per l’esercizio delle attività turistico ricreative sul litorale genovese».

Questo articolo ha un commento

  1. Giuseppe VF

    Vostro obiettivo è solo mandare a bando le concessioni a chi ha potere economico…

Lascia un commento